domenica 22 aprile 2018

La Tortilla diventa Arancino

La Tortilla diventa Arancino













Per la mia seconda versione della Tortilla di Mai,vincitrice di Mtc n.71, credevo di avere avuto una buona idea, pensando all'Ile Flottante, ma non avevo fatto i conti con chi ha brillantemente realizzato prima di me due bellissime, seppur diverse,versioni di quella che, invece, per me è rimasta solo un'idea.
E niente! Avrei voluto stupirmi con effetti speciali, cucina francese di alto livello, ma mi sono vista costretta a tornare sui miei passi, sicilianissimi.
Quindi...Arancino! 
Non volevo aggiungere né togliere nulla alla Tortilla originale, già perfetta così, quindi ho usato solo gli ingredienti classici: patate, uova,olio,cipolla. Desideravo proprio riproporre la semplicità della tortilla in una forma  prettamente siciliana, quale l'Arancino è. Ho provato anche la versione con l'uovo poché, molto scenografico,ma volevo si sentisse anche il gusto della cipolla...
Allora: l'esterno è dato dalla patata passata, il cuore dall'uovo, quasi sodo,con all' interno anche la crema di cipolla, mentre la croccantezza delle tortilla ritorna nel rivestimento , fatto con patate ridotte in dadolata infinitesimale, prima della frittura.
Non una granello di sale: ho usato acqua di mare, del mio mare siciliano. Naturalmente, non sono andata a raccoglierla con il secchiello, ma ho usato un prodotto microfiltrato e sterilizzato:l'ho usato sia per cuocere le patate, che per le uova, vi ho lasciato le patate tagliate a fettine del rivestimento e ci ho insaporito anche la cipolla.
Insomma, ho cercato in ogni modo di sentire la Tortilla di Mai il più possibile vicina a me, ma senza snaturarla, e mi ritengo più che soddisfatta.
E mi sono divertita un sacco!


Ingredienti

800 g di patate
4 uova più un tuorlo
1 cipolla bionda
olio evo 
Acqua di mare

Procedimento

Lavare le patate e cuocerne 600 grammi  nell'acqua di mare.
Pelare e tagliare con la mandolina a fette sottili le patate restanti,e porle per una trentina di minuti in una ciotola , coperte dall'acqua di mare. 
Intanto, cuocere le uova in un pentolino con l'acqua di mare, calcolando otto minuti dal bollore, e farle raffreddare in acqua fredda, prima di sgusciarle.
Appassire la cipolla, pulita e tagliata in brunoise,in poco olio evo , aggiungendo qualche cucchiaiata di acqua di mare, e portarla a cottura , riducendola in crema.
Tritare in dadini il più possibile piccoli le fettine di patate passate al microonde e porle in un vassoio: costituiranno la panatura esterna dell'arancino.
Pelare le patate, che intanto saranno giunte a cottura, e passarle con lo schiacciapatate, aggiungendo il tuorlo.
Tagliare per lungo le uova sgusciate e sostituire mezzo tuorlo con un cucchiaino della cipolla fondente. Ricomporre le uova , dando loro la forma iniziale, rivestirle con la purea 
e, successivamente,con la brunoise di patate, facendo attenzione a che formi un rivestimento di spessore omogeneo.
Friggere gli Arancini Tortilla in padella,in olio evo, facendoli dorare bene, e servirli caldi.




Con questa ricetta partecipo a MTC n. 72

banner_sfidadelmese_72